Baldacchino di San Pietro curiosità

baldacchino-san-pietro-curiosità

Il Baldacchino della Basilica di San Pietro opera di Gian Lorenzo Bernini storia e curiosità 

Dicono che non basta una vita per conoscere bene Roma e probabilmente hanno ragione! In tanti hanno visitato la Basilica del santo più famoso del mondo ma forse non tutti conoscono le curiosità che riguardano il baldacchino di San Pietro.

Il Baldacchino della Basilica di San Pietro rappresenta la prima grande commissione pubblica di Gian Lorenzo Bernini. L’opera è stata commissionata allo scultore da Papa Urbano VII nel 1623.

1 | Bernini e Borromini
2 | Bronzi del Pantheon di Agrippa
3 | Baldacchino a 10 piani
4 | Simbologia del Baldacchino: le api
5 | Rosario e medaglie
6 | Lo stemma dei Barberini e il volto di una donna
7 | Le lucertole e il significato religioso
8 | Le colonne e le foglie di alloro

1 | Bernini e Borromini 

Il Baldacchino di San Pietro fu commissionato a Bernini all’inizio della sua carriera da scultore. Nella realizzazione del Baldacchino il giovane chiese supporto al collega Borromini. Infatti, malgrado la sua palese bravura Bernini non aveva competenze tecnico-architettoniche per questo collaborò con il suo ex allievo per circa dieci anni. Alla fine dei lavori il merito fu tutto di Bernini che spiccava in ingegno e diplomazia a differenza di Borromini. Questo fatto segnò una rottura definitiva tra i due e consacrò Bernini a scultore di spicco della Roma barocca. Tant’è che il giovane fu proclamato architetto ufficiale del Papa.

2 | Bronzi del Pantheon di Agrippa 

Il Baldacchino è stato realizzato con bronzi pregiati che provenivano dalla Repubblica di Venezia. Inoltre, furono impiegati materiali di scarto del Pantheon di Agrippa (dalle travature del pronao).

Un tempo a Roma era usanza riciclare materiali inutilizzati presi da altre opere. Questo fatto scatenò l’indignazione di alcuni romani. Tant’è che si diffuse il detto: “Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini” che significa “Quello che non hanno fatto i barbari, lo hanno fatto i Barberini”.

3 | Baldacchino a 10 piani 

Osservando il Baldacchino dal fondo della Basilica si perde quel senso di magnificenza che gli spetta di diritto. Infatti, avvicinandoci iniziamo a notare la sua imponenza e quei particolari delle decorazioni che rendono quest’opera unica nel suo genere.

Il Baldacchino è alto 28 metri all’incirca come un palazzo di 10 piani.
Lo avreste mai detto?

4 | Simbologia del Baldacchino: le api 

Il motivo delle api ricorre in diverse parti all’interno e all’esterno della Basilica. Perché Bernini ha deciso di utilizzare proprio le api? Le api rappresentano il simbolo della famiglia Barberini a cui apparteneva Papa Urbano VIII.

5 | Il Rosario di Bernini 

Tra le curiosità che interessano il Baldacchino di San Pietro questa è senza dubbio la mia preferita! Bernini ha fuso sulla struttura del Baldacchino un rosario e tre medaglie che rappresentano San Pietro, San Paolo e la porta del Giubileo del 1625. Grazie a questo simbolo Bernini racconta allo spettatore la sua intenzione di dedicare il Baldacchino alla Vergine Maria.

Inoltre, nella medesima colonna, dalla parte opposta, appare una piccola medaglia che rappresenta l’immagine di Papa Urbano VII.

6 | Lo stemma dei Barberini e il volto di una donna 

Vi starete chiedendo cosa c’entra lo stemma della famiglia Barberini con il volto di una donna. Eppure Bernini oltre alle api e ad altri elementi simbolici inserisce nello stemma barberiniano, che viene ripetuto su tutti e quattro i lati, il volto di una fanciulla. Il volto della donna cambia espressione, come se l’autore volesse sottolineare una sofferenza, si è pensato ai dolori del parto dal momento che nell’ultimo stemma appare il volto di un bambino.

I critici hanno spiegato la presenta del volto della donna con un’allegoria, la Chiesa-Madre che partorisce la fede, ma in conclusione l’ipotesi più attestata è che l’autore si voleva riferire alla sua storia personale.

7 | Le Lucertole e il significato religioso 

Avvicinandovi al Baldacchino noterete delle lucertole! La domanda a questo punto è spontanea: qual è il loro significato? La lucertola è il simbolo della trasformazione, della rinascita e in questo caso simboleggia la Resurrezione. Anche la posizione delle lucertole ha un suo significato. Per esempio, quella che guarda verso il sole simboleggia la contemplazione del divino, la lucertola con lo scorpione, invece, simboleggia la rappresentazione del male.

8 | Le colonne e le foglie di alloro 

Il Baldacchino poggia su quattro colonne tortili di bronzo alte 11 metri e finemente decorate con rami di lauro e alloro (con cui venivano incoronati i poeti classici).

BASILICA DI SAN PIETRO
Come raggiungere la Basilica: Metro Ottaviano (linea A).
Ingresso: l’ingresso alla Basilica è gratuito.
Orari: dal 1° ottobre al 31 marzo dalle ore 07:00 alle ore 18:30 | Dal 1° aprile al 30 settembre dalle ore 07:00 alle ore 19:00.
Basilica di San Pietro: informazioni utili

LEGGI ANCHE: SAN SALVATORE IN LAURO E LA MADONNA DELLE ROSE

Credits foto anteprima: Jorge Royan | Details of the ceiling, dome and Bernini Baldacchino or Baldaquin at St Peter’s Basilica or Basilica di San Pietro, Rome, Italy

One thought on “Baldacchino di San Pietro curiosità

  1. Credo che il Baldacchino di San Pietro rappresenta una delle opere più maestose di Gian Lorenzo Bernini. Le colonne tortili e tutta la simbologia utilizzata, credo che solo un grande genio arriva a creare tanto. Mi credi se ti dico chela prima volta che mi ci sono trovata davanti mi sono emozionata?

Rispondi