Piansano: Chiesa di San Bernardino da Siena e la Madonna del Rosario

La chiesa di san bernardino da siena a piansano

La devozione a San Bernardino da Siena e la chiesa di Piansano

La chiesa di San Bernardino da Siena è stata edificata ad opera dei coloni toscani nel XVI secolo artefici della rinascita economica e culturale del borgo di Piansano.
La chiesa sorse sulle rovine di un antico edificio sacro risalente agli anni Venti del XV secolo dedicato al patrono San Ercolano, rivelatosi troppo angusto per l’arrivo degli immigrati nel paese, nel XVI secolo subì vari interventi, tra il 1750 e il 1753 fu totalmente ricostruita e ampliata per accogliere la comunità in espansione.

Per la costruzione della chiesa furono ingaggiati due mastri Luca Alessi di Corneto e Giacomo Bucci di Rimini: le cronache ricordano il contratto stipulato tra i due artigiani e la comunità, che prevedeva “1010 scudi ed una botte di vino che si era fatta per la cerca (questua) a condizione però che il popolo fornisse il materiale, cioè sassi, rena, cale ed il legname, trasportandoli con le loro bestie“.

Faccia della Chiesa di San Bernardino da Siena

Nel 1753 la chiesa fu consacrata, terminata all’esterno, con una grande facciata e il campanile, ma non ancora conclusa all’interno.
I lavori si protrassero fino al 1776. La chiesa attuale, più volte ristrutturata anche in epoche recenti, presenta una sola navata con sei cappelle dotate di altari lungo le pareti laterali, una delle quali contiene la statua del santo portata ogni anno in processione dai fedeli per il 20 Maggio, giorno a lui dedicato; San Bernardino è ricordato anche nell’iscrizione dedicatoria della facciata, negli affreschi del soffitto e insieme al compatrono San Giovanni Battista nella pala dell’altare maggiore.

Gli affreschi interni della volta che copre la navata centrale, realizzati nel XVIII secolo, raffigurano l’AssuntaSan BernardinoSanta Lucia Filippini, che a Piansano fondò la scuola delle maestre pie, i martiri Sinesio e Costanzo. Inoltre, la chiesa custodisce al suo interno il corpo della Venerabile Lucia Burlini, qui sepolta per volere dello stesso San Paolo della Croce.

La chiesa di san bernardino da siena a piansano

Ogni anno, in occasione della festa del santo, lungo le vie di Piansano si snoda, in segno di devozione, una solenne processione in cui i membri della confraternita del S.S. Sacramento portano a spalla l’antico baldacchino in legno dorato recante la statua di San Bernardino.

LUCIA BURLINI LA TESSITRICE DI PIANSANO


Lucia Burlini visse nel XVIII secolo, donna di modeste origini condusse una vita semplice e frugale, riuscì a destare e commuovere la popolazione della  Tuscia, lasciando un segno indelebile nella fede e nella devozione popolare.

Lucia Burlini

LA MADONNA DEL ROSARIO


E’ noto che nel 1422 l’altare maggiore della vecchia chiesetta parrocchiale avesse la doppia dedica al santo patrono e alla Madonna del Rosario.

Nel 1771 il parroco ebbe la premura di dotare l’altare di una statua della Vergine che venne prontamente commissionata alle suore del Monastero di Santa Maria Maddalena a Monte Cavallo a Roma.

Posta la statua sull’altare maggiore della chiesa, si diffuse la notizia della presenza in Piansano della miracolosa Madonna; la tradizione racconta che i fedeli, provenienti dai paesi limitrofi, si recassero ai piedi della Vergine con i malati, per chiedere grazie che venivano esaudite.  Il 26 settembre del 1863 il Capitolo Vaticano concesse la corona aurea alla Madonna del Rosario. L’incoronazione della Madonna del Rosario avvenne il 4 Ottobre del 1863.

La Madonna del Rosario

Inoltre, il Pontefice Pio IX stabilì che la prima domenica di ottobre a Piansano fosse celebrata la Solennità della Madonna del Rosario.
L’appuntamento più solenne della tradizione piansanese è rappresentato dall’ascesa della Madonna, il venerdì antecedente alla prima domenica di Ottobre.

Nel 1856 venne realizzata “la macchina” un antico baldacchino in legno. Dopo la recita del rosario una piccola processione di ecclesiastici, guidata dal celebrante e con al seguito sacerdoti e chierici, scende dall’altare e percorrendo la navata centrale si dirige verso la piccola sacrestia. Il corteo è preceduto dagli accoliti della confraternita del SS. Sacramento, che si dispongono lateralmante per aprire la strada gli ecclesiastici.

Finalmente, la statua della Madonna del Rosario esce e percorre la navata tra gli inni della foll, viene posta sul baldacchino che sarà di nuovo issato, come in una miracolosa ascesa, sopra al tabernacolo; uscirà in processione solenne, solamente la domenica della festa, a benedire le vie del borgo.

I festeggiamenti in occasione della Festa della Madonna del Rosario hanno luogo ogni anno dal 1 al 4 ottobre.

ORARI DELLA MESSA


Dal 1 Maggio ogni domenica alle ore 19.00

 

Bibliografia:
Parrocchia di San Bernardino da Siena
Comune di Piansano

Rispondi