La Cattedrale di Santa Margherita di Antiochia a Montefiascone

Cattedrale di Santa Margherita a Montefiascone

La Cattedrale di Santa Margherita una delle chiese più belle del viterbese che domina il lago di Bolsena 

Santa Margherita di Antiochia è la Patrona di Montefiascone, Comune ricco di arte e storia ( e non solo) della provincia di Viterbo. A lei è dedicata la splendida Cattedrale, una delle più belle chiese della zona.

Ciò che colpisce subito a chi ha avuto o avrà il piacere di visitare lo splendido borgo di Montefiascone è proprio la cupola della cattedrale. Si innalza maestosa sull’abitato e domina con la sua mole tutto il verde della vallata che poi si fonde in lontananza con il blu cobalto del lago di Bolsena.

La costruzione della cattedrale risale al 1400 ma venne completata solo all’inizio del 1600. La cupola è una delle più grandi d’Italia con il suoi 27 metri di diametro e 23 metri di altezza e venne realizzata su progetto di Carlo Fontana, che collaborò anche con il Bernini, tra il 1670 ed il 1674. Fu costruita a seguito di un enorme incendio che nel 1670 distrusse il tetto.

L’interno della cattedrale è magnifico. Entrando la pianta ottagonale da la sensazione di essere completamente riavvolti nel passato e riportati all’epoca rinascimentale. Le imponenti sedute in legno, l’altare ed i numerosi dipinti e statue raffiguranti immagini sacre lasciano veramente senza fiato. Per non parlare quando alzando la testa si possono ammirare gli affreschi della cappella. Veramente fantastici.

Cattedrale di Santa Margherita dall'alto - Montefiascone

LEGGI ANCHE: COSA VEDERE A MONTEFIASCONE IN UN GIORNO

La cripta della Cattedrale di Santa Margherita 

Nella cripta posta sotto la cattedrale è deposto il corpo di Santa Lucia Filippini. Nata nel 1672, orfana di padre e madre, visse sin dalla tenere età con alcuni zii aristocratici che incoraggiarono la sua inclinazione religiosa tanto da affidare la sua educazione alle suore benedettine. La sua dedizione all’educazione ed all’insegnamento chiamò alla vocazione molte giovani dell’epoca di Montefiascone.

Proprio la struttura della cripta su cui sorge la cattedrale salvò la stessa da un tremendo terremoto che alla metà del seicento devastò la la zona circostante ed in particolare la vicina Bagnoregio.

La storia di Santa Margherita di Antiochia 

La storia della Santa che da il nome alla cattedrale è molto affascinante ed è importante narrarla sia perché è sempre bello parlare della vita dei Santi, sia perché si dice che parlare della vita di Santa Margherita d’Antiochia porta molte grazie sia a chi ne parla e sia a chi ne scrive!

Figlia di un prete pagano Edesio e orfana di madre, fu allattata da una donna cristiana. Avendo abbracciato il cristianesimo venne ripudiata dal padre e visse in campagna con la madre adottiva badando alle pecore. Chiesta in sposa da un governatore locale purchè rinunciasse al cristianesimo, avendo posto netto rifiuto Margherita fu barbaramente torturata e infine uccisa. La chiesa ortodossa la conosce come Santa Marina e la festeggia il 20 luglio.

Viene di solito raffigurata con un drago sotto i suoi piedi. Nel 1222 il Consiglio di Oxford la aggiunse alla lista dei giorni festivi, così il suo culto acquisì grande popolarità. Nella sola Inghilterra più di 250 chiese sono dedicate al suo culto.

CATTEDRALE DI SANTA MARGHERITA A MONTEFIASCONE
Contatti: 0761826050
Orari apertura: tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00

13 thoughts on “La Cattedrale di Santa Margherita di Antiochia a Montefiascone

  1. Adoro questo paese e la sua cattedrale che si trova in cima al colle che domina il lago. Molto antica e con opere all’interno notevoli. Bella anche la passeggiata attorno alla cattedrale

  2. Quante meraviglie che nasconde il nostro amato Lazio!! Non conoscevo ne la città ne la leggenda, ma sono davvero a un centinaio di chilometri. Potrei approfittare di un week end di sole per venire a vedere di persona!!

  3. In generale amo l’arte sacra e la storia dell’arte, quindi quando sono in viaggio non mancano mai le visite alle Chiese. Oltre all’atmosfera raccolta, il silenzio e la pace sono le altre caratteristiche che mi fanno desiderare di entrare.
    Non conosco Montefiascone, ma sicuramente in futuro potrebbe essere una meta da visitare. Grazie mille 🙂

  4. Una chiesa bellissima che porta il nome di una donna dalla fine triste. Una forza nel credere nella propria religione che di questi tempi manca tanto.
    Mi piacerebbe molto visitare la cripta.

  5. E’ sempre bello e curioso leggere la vita di santi e scoprirne di nuovi. Con te scopro e imparo sempre tante cose. Fra l’altro, meglio che racconi a mio marito un po’ di santa Margherita, visto che porta bene!

  6. Anche io amo la vita dei Santi, spesso ci aiutano a capire che non sono nati santi ma la volontà li distingue. Non conoscevo la storia di Santa Margherita. Bella la Cattedrale!

  7. Mi piacciono particolarmente le chiese a pianta ottagonale. Nella mia città, Galatina, esiste una ed è a pochi passi dalla meravigliosa Basilica di Santa Caterina. Credo che ti piacerebbero moltissimo!

  8. Non conoscevo la sua storia ad essere onesta. Ma primo, quando si tratta di grazie sai che sono sempre all’ascolto e secondo, una donna che viene barbaramente torturata e uccisa solo per via della sua religione merita sicuramente di essere ricordata! Come sempre complimenti Sara, riesci a farmi conoscere sempre più luoghi e sempre più lati della religione.

  9. Splendida la Cattedrale, a volte i centri minori regalano gioielli inaspettati. Non conoscevo la storia della povera Margherita di Antiochia, chissà che mi porti qualche grazia anche averla solo nominata!

Rispondi