Obelisco di San Pietro storia e curiosità

obelisco-san-pietro-curiosità

L’Obelisco della Basilica di San Pietro di origine egizia storia e curiosità 

Quante volte siete passati davanti la Basilica di San Pietro e avete osservato l’obelisco al centro della piazza? Vi siete mai chiesti cosa ci fa un obelisco egiziano davanti alla Basilica più importante di Roma? Per me è una domanda ricorrente! Scopriamo insieme la storia e le curiosità sull’obelisco di San Pietro.

1 | Obelisco di San Pietro curiosità
2 | Storia dell’Obelisco Vaticano
3 | Leggenda del globo
4 | Reliquia della Santa Croce di Gerusalemme
5 | Meridiana di Piazza San Pietro

1 | Obelisco di San Pietro curiosità 

A piazza San Pietro si trova un obelisco egizio lo avreste mai detto? Eppure proprio al centro della piazza è collocato uno dei 13 antichi obelischi presenti nella città di Roma. L’immenso obelisco in granito rosso è alto 25,3 metri, con la croce sulla cima e il basamento arriva a misurare circa 40 metri. Sul basamento c’è una bellissima iscrizione in latino che recita: “Ecce crux domini, fvgite partes adversae, vicit leo de tribv ivda” ossia “Ecco la croce del Signore, fuggite parti avverse, trionfa il leone della tribù di Giuda”.

2 | Storia dell’Obelisco Vaticano 

Secondo le fonti antiche, che risalgono a Plinio, l’obelisco proviene dall’Egitto nello specifico da un’antica città nominata Heliopolis. L’obelisco, per diverso tempo, è rimasto ad Alessandra d’Egitto e nel 40 è stato trasportato a Roma da Caligola. Posizionato nel Circo di Nerone (il luogo dove oggi si trova la Basilica di San Pietro e dove avvenne la crocifissione del Santo) il quale successivamente lasciò il posto ad una necropoli dove rimase l’obelisco.

Possiamo dire con certezza che l’obelisco Vaticano è l’unico obelisco che non cadde mai! Rimase accanto alla Basilica di San Pietro presso la Rotonda Sant’Andrea dove sorgeva la chiesa di Santa Maria della Febbre che fu abbattuta per lasciare lo spazio alla Basilica.

3 | Leggenda del globo 

Nel 1586 fu spostato e rialzato per volere di Papa Sisto V. L’architetto Domenico Fontana, incaricato dell’ingente compito, impiegò quattro mesi, 900 uomini, 75 cavalli e 40 argani per portare a termine lo spostamento senza danneggiare l’opera. Così dal 10 settembre 1586 l’imponente l’obelisco si trova al centro di Piazza San Pietro.

Per via dei lavori di spostamento il globo in cima all’obelisco fu trasferito ai Musei Vaticani. Secondo la leggenda all’interno del globo erano conservate le ceneri di Giulio Cesare.

4 | Reliquia della Santa Croce di Gerusalemme 

Papa Sisto V concesse per dieci anni l’indulgenza plenaria a chi, davanti l’obelisco, avesse venerato la croce e recitato un Pater, Ave e Gloria. Questo fece pensare che Sisto V avesse collocato all’interno della croce posta in cima un frammento della “Croce di Gerusalemme”, tuttavia, in occasione del restauro non si trovò la reliquia. Successivamente, il 12 aprile 1740 vi fu posta una reliquia della Santa Croce presa da un reliquiario nella Basilica di San Pietro.

5 | Meridiana di Piazza San Pietro 

Nel 1817 su piazza San Pietro è stata inserita un enorme meridiana con una rosa dei venti. L’ombra dell’obelisco Vaticano segna i movimenti del sole ed è possibile, anche, osservare i solstizi d’estate e d’inverno.

LEGGI ANCHE: IL BALDACCHINO DI SAN PIETRO CURIOSITA’

4 thoughts on “Obelisco di San Pietro storia e curiosità

  1. Sono stata infinite volte in Vaticano, ma mai mi sono informata sulla storia dell’obelisco che Si trova al suo centro. Nemmeno ho mai fatto caso alla rosa dei venti disegnata in terra. Si vede che, a volte, si passeggia distrattamente! Ammetto le mie colpe!

  2. Ciao Sara, era un po’ che non entravo nel tuo blog e ora dovrò recuperare tutti i post che non ho letto. E devo dire che con questo post sull’Obelisco di Piazza San Pietro ho ricominciato col botto! 🙂

Rispondi