Itinerario religioso in Umbria: da Cascia a Gubbio passando per Assisi

itinerario-religioso-in-umbria

Itinerario religioso in Umbria da Cascia a Gubbio passando per Assisi alla scoperta dei santi e dei santuari della regione 

Iniziamo il nostro itinerario religioso in Umbria terra di santi e di miracoli, di mistici e di religiosi che hanno lasciato il segno nella storia di questa bellissima regione.

Turisti da tutto il mondo conoscono la fama di Assisi che ha dato i natali a San Francesco o le bellezze del borgo medievale di Gubbio che ogni anno attira milioni di persone in occasione della Corsa dei Ceri una manifestazione religiosa tra le più conosciute.

Senza contare i pellegrini che si riversano a Cascia per visitare il monastero di Santa Rita la “santa dei miracoli impossibili”.

Da Cascia a Gubbio passando per Assisi ripercorriamo attraverso i luoghi, le chiese, i santuari e i cammini l’itinerario religioso percorso dai santi che hanno scritto la storia.

ITINERARIO RELIGIOSO IN UMBRIA: CASCIA 

Partendo da Roma mi è più facile raggiungere Cascia come prima tappa dell’itinerario ma in base alle vostre esigenze potete facilmente invertire il percorso.

Cascia è situata nella zona più montuosa della regione Umbria ed è meta di pellegrinaggio ma anche conosciuta per l’accoglienza e il buon cibo.

Cosa vedere a Cascia la città della Santa dei Miracoli Impossibili 

Iniziamo il nostro itinerario proprio da qui visitando il Monastero di Santa Rita e la Basilica Santuario che offrono ai turisti un’esperienza unica di fede.

Spostandoci verso il centro storico possiamo visitare:

  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Sant’Agostino
  • Collegiata di Santa Maria
  • Chiesa di Sant’Antonio abate
  • Palazzo Carli e Palazzo Santi

ITINERARIO RELIGIOSO IN UMBRIA: ASSISI 

Assisi non ha bisogno di presentazioni ha dato i natali a uno dei santi più conosciuti nel mondo. D’altra parte sappiamo che San Francesco è stato eletto Patrono d’Italia e gli ordini religiosi che portano avanti la sua spiritualità sono tra i più ferventi ed attivi nel panorama religioso mondiale.

Il nostro itinerario religioso in Umbria prosegue nella città di Assisi facilmente raggiungibile con il treno o in automobile. Se siete disposti a camminare potrete scoprire alcuni tra i luoghi più belli della città.

itinerario-religioso-in-umbria-assisi

Qualsiasi periodo dell’anno è buono per visitarla, in ogni stagione il paesaggio che circonda la città cambia veste rendendo Assisi una delle più belle location dell’Umbria.

LEGGI ANCHE: ASSISI WELCOME CARD, MUSEI E SERVIZI TURISTICI

Cosa vedere nella città di San Francesco 

Iniziamo il percorso dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli (il luogo più vicino alla stazione del treno) sede del Santuario della Porziuncola dove il santo comprese la sua vocazione, accolse i primi frati e fondò l’Ordine dei Frati Minori nel 1209.

Percorrendo la strada mattonata dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli si può facilmente raggiungere la zona del centro storico dove, tra le altre cose, è assolutamente consigliato visitare:

  • Basilica di Santa Chiara
  • Cattedrale di San Rufino
  • Chiesa Nuova (dove un tempo sorgeva la casa paterna di San Francesco)
  • Basilica di San Francesco
  • Eremo delle Carceri

LEGGI ANCHE: COSA VEDERE AD ASSISI IN UN GIORNO PELLEGRINAGGIO A PIEDI

Infine, prima di proseguire l’itinerario una pausa è d’obbligo per gustare i piatti tipici della tradizione umbra.

ITINERARIO RELIGIOSO IN UMBRIA: GUBBIO 

A 50 Km da Assisi si trova la città medievale di Gubbio che rappresenta l’ultima tappa del nostro itinerario religioso in Umbria.

Gubbio è un’altra delle città più celebri della regione. Infatti, ogni anno il 15 maggio ha luogo la Festa dei Ceri manifestazione religiosa di carattere mondiale.

La Festa celebra i tre santi patroni di Gubbio (Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio Abate) attraverso una vera e propria “corsa” da Piazza Grande nel centro storico fino alla cima del Monte Ingino dove si trova la Basilica di Sant’Ubaldo il protettore della città.

gubbio-in-un-giorno-panorama

Muoversi a Gubbio è semplice, ci sono diversi parcheggi gratuiti per chi arriva in automobile, e nel centro storico è possibile muoversi attraverso degli ascensori messi a disposizione del Comune gratuitamente.

D’altra parte, per raggiungere il punto più alto dove si trova il Santuario di Sant’Ubaldo potete prendere la funivia o avventurarvi a piedi su un magnifico sentiero immerso nella natura.

Cosa vedere a Gubbio nella città della Festa dei Ceri 

Fa strano notare che luoghi in cui germogliano i semi della santità sono spesso collegati tra loro. Non a caso, la figura di San Francesco ricorre più volte nella storia della città di Gubbio, dalle chiese a lui dedicate, a vari episodi che ricordano alcuni avvenimenti importanti.

Infatti, Francesco si rifugiò presso la famiglia degli Spadalonga dopo che si allontanò da Assisi. Qui troviamo diverse chiese che testimoniano il suo passaggio nella città: la chiesa di San Francesco, la chiesa di San Francesco della Pace e la chiesa di Santa Maria della Vittoria detta anche “Vittorina” (dove è avvenuto l’episodio di San Francesco e il lupo).

Tra i luoghi che dovete assolutamente visitare a Gubbio:

  • Piazza Quaranta Martiri
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa Giovanni Battista (set della celebre fiction “Don Matteo”)
  • Piazza Grande e il Palazzo dei Consoli
  • Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo
  • Basilica di Sant’Ubaldo

Se volete approfondire la visita della città vi consiglio di leggere questo approfondimento: “cosa vedere a Gubbio in un giorno”.

One thought on “Itinerario religioso in Umbria: da Cascia a Gubbio passando per Assisi

Rispondi